Internazionalizzazione PMI: l’importanza della strategia e il supporto del Marketing Digitale

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Internazionalizzazione PMI: l’importanza della strategia e il supporto del Marketing Digitale

La crescita verso i mercati esteri rappresenta, specie in questi anni, una delle più importanti sfide con cui si stanno confrontando le imprese italiane. Se è vero che la prospettiva di svilupparsi all’estero, specie per una PMI, rappresenta da un lato un’opportunità, dall’altro la espone a rischi e criticità capaci di minarne la stabilità.

Per questo motivo risulta fondamentale affrontare al meglio tale percorso con la giusta strategia e i corretti strumenti, combinando al meglio i diversi fattori chiave per il successo.

Tra questi fattori è importante tenerne in considerazione alcuni come:[/vc_column_text][ultimate_icon_list icon_size=”10″ icon_margin=”10″ css_icon_list=”.vc_custom_1496420903866{margin-left: 20px !important;}”][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]un’approfondita conoscenza delle potenzialità e delle debolezze della propria impresa. Attraverso una SWOT analysis è, ad esempio, possibile costruire un utile strumento di pianificazione strategica, maturare una corretta presa di coscienza sulla reale situazione aziendale e su quali siano le possibili prospettive e opportunità da cogliere;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]una reale conoscenza del settore di appartenenza e sui trend che lo caratterizzano;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]una corretta analisi del mercato di destino attraverso, ad esempio, l’analisi dei trend di sviluppo, della redditività e della struttura distributiva presente nel Paese;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la costruzione di una strategia sostenibile nel medio lungo termine;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la capacità di adattare i propri prodotti e servizi in funzione delle necessità locali: saper cogliere le esigenze e le peculiarità locali rappresenta uno dei requisiti fondamentali per lo sviluppo di una strategia di successo;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la necessità di individuare e rafforzare gli elementi distintivi (fattori competitivi) tangibili e non tangibili del prodotto/servizio. Elementi, questi, capaci di differenziare l’impresa dalla concorrenza;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la crescita dell’organizzazione attraverso un approccio positivo, votato all’apprendimento e alla formazione continua;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la capacità di individuare e cogliere gli strumenti di sostegno all’internazionalizzazione messi a disposizione dal nostro Paese (bandi, voucher, finanziamenti…).[/ultimate_icon_list_item][/ultimate_icon_list][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Un percorso di internazionalizzazione ha delle importanti ricadute sulla stabilità e sullo sviluppo dell’impresa. Diverse ricerche dimostrano infatti che attraverso l’internazionalizzazione le PMI riescono a migliorare il loro livello di competitività, a rafforzare la loro reputazione e a sviluppare miglior tassi di innovazione.

Nonostante questo molto è ancora il lavoro da fare, recenti dati Google Doxa Digital evidenziano che nel nostro Paese solo il 12% delle Piccole imprese e il 48% delle Medie intrattiene rapporti con mercati esteri.

Il motivo di tale performance nasce principalmente dalla difficoltà di approcciarsi in modo strutturato all’attività e da uno scarso utilizzo dei giusti strumenti. Il basso livello di digitalizzazione delle PMI italiane rappresenta uno degli aspetti maggiormente critici.

Strumenti come il Digital Marketing rappresentano certamente una possibile soluzione per rendere il percorso di internazionalizzazione più efficace e profittevole.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Tra i suoi vantaggi vi sono certamente:[/vc_column_text][ultimate_icon_list icon_size=”10″ icon_margin=”10″ css_icon_list=”.vc_custom_1496420903866{margin-left: 20px !important;}”][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]il costo contenuto: decisamente minore rispetto ad altri canali di promozione e marketing, specialmente per quanto riguarda l’attività di esplorazione dei mercati esteri;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la possibilità di monitorare in modo puntuale e analitico i risultati;[/ultimate_icon_list_item][ultimate_icon_list_item icon=”Defaults-circle”]la flessibilità dello strumento: tutte le attività di Web Marketing hanno la possibilità di essere modificate in real time in funzione delle specifiche esigenze del momento.[/ultimate_icon_list_item][/ultimate_icon_list][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Al fine di sviluppare una strategia di internazionalizzazione realmente efficace, il web marketing rappresenta oggi uno degli strumenti fondamentali del percorso, sia nella fase di approccio al mercato internazionale, che in quella di concreto avvio dell’attività in loco (attraverso, ad esempio, campagne di brand awareness sui social network).

Grazie ad una corretta pianificazione digitale è possibile quindi affiancare un percorso di internazionalizzazione in modo efficace e funzionale.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento richiedi un approfondimento ai nostri esperti.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][dt_sc_separator horizontal_type=”single-line”][vc_empty_space height=”20px”][vc_row_inner][vc_column_inner][dt_sc_sociable socials=”dribbble,facebook,flickr,google-plus,linkedin,twitter” style=”square-border”][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row]

Condividi l'articolo

Condividi l'articolo